Investire in Brasile: Voltmetro italiano per il Brasile, qui o boom non è finita

Gen 1, 2007

Nell’articolo Dott Messana racconta un po ‘della sua decisione di venire in Brasile per esplorare questo mercato di opportunità attraverso la sua compagnia GM Venture. Il nostro direttore generale commenta anche le opportunità che il Brasile può offrire a coloro che, come lui, pensano di investire in Brasile.
Per saperne di più sul Brasile, clicca qui.

Tutto inizia con una donna. Uma brasiliana con gli occhi a mandorla conosciuta in aereo in un viaggio da Milano a San Paolo. “Ero convinto fosse Giapponese ed ero pronto a imparare la lingua – racconta Graziano Messana, che quella donna ha finito per sposarla – poi ho scoperto che era um nippo-brasiliana doc.
Per fortuna, mi sono limitato a prendere lezioni di portoghese”. Il trasloco definitivo a San Paolo risale a sei mesi fa. “Erano più di quatro anni che andavo avanti e indietro – ci tiene a precisare il protagonista di questa avventura. Non sentivo altro che parlare di Bric (acronimo che sta per Brasile, Russia, India e Cina), e delle enormi potenzialità di crescita di questi paesi. Ci ho creduto, ho scelto quello che mi ha convinto di più e sono partito”.
Messana ha solo 31 anni, uma formazione economica (si è laureato in Economia e Commercio alla LUISS di Roma, con lode, prima di lavorare in banche d’investimento e società di consulenza) e un grande progetto in mente: riportare l’Italia che conta, quella dele banche, delle imprese, dele griffe e del design, in Brasile.
“Dopo il default dei bond argentini sono scappati tutti. Basta pensare che oggi a San Paoloe e dintorni non è presente una banca italiana. L’ultima ad aver chiuso i battenti è stata Bnl. Eppure, le potenzialità sono enormi. Il mercato immobiliare è in fermento, per non parlare delle opportunità per i private equity. Un fondo chiuso da cinquanta milioni di euro, che da noi è considerato un fondo medio piccolo, lì è considerato un affare di successo”. Con l’entusiasmo del neofita e l’intraprendenza di un navigato uomo d’affari giramondo, Messana ha costituito a San Paolo una società, la GM Venture, che vuole diventare il punto di riferimento per tutti gli italiani con un pizzico di coraggio e tanta voglia di guadagnare che guardano al mercato brasiliano come i nostri avi negli anni ‘20 al Nuovo Mondo.

Non sono sogni e parole quelli che offre Messana. Il Giovane imprenditore nato a Erice, in Sicilia, e adottato da Roma, Milano e Lussemburgo, há qualcosa in più – o qualcuno per l’esattezza – da offrire. Ispiratore della GM Venture, nonché socio fondatore e presidente della società, è Mario Resca. Noto per la sua esperienza a capo di McDonald’s Italia, per l’avventura come commissario straordinario di Cirio e per quella (iniziata poche settimane fa) come presidente del Casinò di Campione d’Italia, Resca da giorni è protagonista delle cronache finanziarie come possibile ispiratore e collante di una cordata di fondi americani nella gara per Alitalia. Il legame tra lui e Messana è antico, “ci conosciamo da molti anni e devo questa frequentazione ad un amico comune, un avvocato che dopo il sucesso professionale si è ritirato in campagna nell’Oltrepo Pavese, dove anche Resca ha una villa e alcuni vigneti”. Un punto in comune è stata la passione per il vino. Da lì diverse occasioni di lavoro fino alla nascita di GM Venture. Primo grande appuntamento istituzionale per la nuova società, che in questi giorni è in trasferta a Milano per chiudere alcuni affari (uno dei quali è la negoziazione con istituti interessati a rientrare nel sistema bancario a San Paolo), sarà la missione del governo Prodi e del presidente di Confindustria Luca Cordero di Montezemolo nel prossimo aprile in Brasile. “Con l’aiuto della Camera di Commercio Italo- Brasiliana, dell’ICE e della Confindustria locale è stato organizzato questo terzo appuntamento per rilanciare i rapporti commerciali tra Italia e Brasile. E GM Venture sarà in pole position: sarà il punto di riferimento per tutti gli imprenditori interessati”, spiega Messana.
Che poi si scurisce un po’ in volto: “Speriamo solo che non finisca come l’ultima volta a Roma, durante un meeting sul Bric. C’erano banchieri, politici e uomini d’affari, ma si è concluso tutto con tante parole e pochi fatti. I tempi però – e gli torna il sorriso – ora sono maturi …”.

Negli ultimi 4 anni il Brasile há vissuto un fortissimo processo di sviluppo. E’ riuscito a ridurre gradualmente il rischio Paese, oggi al minimo storico. Há rimborsato in anticipo il debito Ritaglio stampa ad uso esclusivo del destinatario, non riproducibile verso il Fondo Monetario Internazionale e conquistato l’autosufficienza petrolifera.

Anche la Borsa locale há ingranato la quarta. E l’indice principale, il Bovespa, há guadagnato nel 2006 il 33%, dopo il +27% del 2005. Insomma, non c’è solo la Cina, e il Brasile ha un vantaggio incolmabile: la vicinanza culturale e la presenza di uma forte comunità italiana. In attesa che la macchina burocratica istituzionale si metta in movimento, GM Venture sta già operando a tutta velocità. Uno dei settori più sensibili è certamente quello immobiliare.

“Al di là dei classici investimenti nelle località turistiche, le migliori opportunità le offre la regione di San Paolo”. Come gli investimenti immobiliari indirizzati alle imprese che vogliono aprire uno stabilimento produttivo in Brasile. “La società di costruzioni rileva una grossa area, costruisce lo stabilimento e sigla un contratto di locazione ventennale. Così l’azienda straniera non ha la preoccupazione di permessi e pratiche e il costruttore ha la garanzia del rendimento”, spiega Messana. L’altra strada per far soldi passa dal centro diSan Paolo. “Ci sono fior di palazzi moderni in mezzo a grattacieli fatiscenti. Il primo passo è comprare tanti appartamenti quanti servono per avere il controllo dell’assemblea di condominio. Poi si passa ala fase due, ristrutturazione e messa in vendita degli appartamenti con lauti ritorni”.

Oltre al real estate, GM Venture vuole operare nel mercato M&A, assistere aziende e partner finanziari che intendono operare e investire in Brasile. “C’è tempo, l’avventura è appena cominciata. Pensi che dobbiamo ancora finire il sito Internet”.

Michela Ravalico

Contattaci

Leggi altre news

Così L’economia Brasiliana Batte L’effetto Covid

Così L’economia Brasiliana Batte L’effetto Covid

A discapito delle sue dimensioni, il Brasile ha mostrato in passato una forte capacità di reazione alle crisi in modo più rapido di tanti altri Paesi. Qual è la situazione attuale del Brasile di forte alla crisi del Covid-19? Qualche giorno fa abbiamo dibattuto...

leggi tutto
Investire in Brasile

Investire in Brasile

Chi a buon albero s'appoggia, buon ombra lo ricopre. Il vecchio detto italiano, potrebbe spiegare i motivi che hanno spinto gli imprenditori italiani a investire in Brasile, nonostante la crisi. Il rilascio di oltre 400 milioni di euro da parte del governo italiano...

leggi tutto
Open chat