Investire in Brasile: i cinque motivi che non puoi ignorare

Lug 10, 2020

Perché investire in Brasile?

Il Brasile è un paese che riveste da sempre un grande interesse per l’Italia, dato il legame storico e culturale consolidatosi nel tempo e grazie anche all’emigrazione italiana della fine del XIX secolo e del secondo dopoguerra.

Numerose imprese italiane investono in Brasile e guardano alle opportunità di mercato con una visione di medio lungo termine. La conseguenza di tutto questo è la formazione e lo sviluppo di un tessuto imprenditoriale italiano in Brasile numericamente e qualitativamente importante. Perché investire in Brasile è da sempre un pensiero fisso per l’imprenditore italiano.

I dati di questi ultimi anni dimostrano chiaramente che le imprese italiane credono nel Brasile. Malgrado la grave crisi economica che ha colpito il Paese nel 2015-2016, il numero delle imprese

italiane che hanno deciso di aprire una filiale in Brasile è aumentato di oltre il 20%. Oggi sono circa un migliaio.

Secondo i dati recentemente pubblicati dal Ministero dell’Economia brasiliano, nel 2018 l’Italia è diventato il principale investitore tra i Paesi che hanno firmato un memorandum d’intesa in materia di facilitazione di investimenti (Stati Uniti, Cina, Giappone, Francia).

Sul piano qualitativo, le imprese italiane hanno capito come investire soldi in Brasile e hanno ormai acquisito un ruolo di primo piano sul mercato in settori strategici per l’economia brasiliana come l’energia, le telecomunicazioni, l’industria siderurgica, il settore autostradale e la produzione automobilistica.

Perché investire in Brasile? Ecco i cinque buoni motivi che non puoi ignorare!

  1. È leader nel Mercosur (Mercato dell’America meridionale). Il Brasile è una potenza globale, è classificata tra le prime 10 economie del mondo ed è la più grande in America Latina.
  2. È destinazione globale per gli investimenti. È un paese aperto agli investimenti diretti esteri e continua ad attrarre aziende internazionali e innovative, grazie a opportunità redditizie sostenute da solide regole e normative di protezione alla proprietà d’impresa, che garantisce sicurezza agli investitori.
  3. È un mercato di oltre 200 milioni di abitanti. Il Brasile è ormai diventato l’ottava economia mondiale offrendo ancora innumerevoli opportunità per le imprese, molte delle quali ancora inesplorate. È il mercato domestico di consumo tra i più grandi al mondo, con forte domanda interna di servizi, beni e prodotti agricoli.
  4. Ha un’economia diversificata. L’economia del Brasile non si basa su un numero limitato di settori chiave, ma piuttosto su una vasta gamma di settori economici. Il paese ospita un settore industriale competitivo su tutta l’America latina che vanta tra le più grandi industrie aerospaziali, automobilistiche, petrolifere, petrolchimiche, minerarie, chimiche e di beni strumentali, di attrezzature mediche, e infine tecnologiche.
  5. Ha concluso di recente un negoziato per un accordo di libero scambio UE-Mercosur che apre ad ulteriori prospettive favorevoli e ad un incremento dell’interscambio e dei flussi di investimento bilaterali. Si registra quindi una forte volontà di attrarre investimenti esteri e l’Italia viene vista come partner ideale di affari grazie ai solidi legami storici e culturali e alle competenze delle imprese.

Questi sono soli cinque motivi che non puoi ignorare quando pensi al perché investire in Brasile. Se hai preso la decisione di affrontare questo investimento, ricordati di avere l’appoggio di un partner qualificato che può aiutarti al meglio su come investire soldi in Brasile e rendere il tuo investimento un caso di successo.

Leggi altre news

Open chat