Vuoi aprire una società in Brasile? Energy e automotive i due settori da tenere d’occhio

Lug 1, 2019

In un’intervista ad Ansa, il Dr. Graziano Messana come consulente in Brasile parla degli scenari di studi legali in Brasile, dei settori in cui fornisce maggiori opportunità di business e accesso al credito per le aziende italiane che vogliono aprire una società in Brasile.

Se vuoi aprire una società in Brasile, GM Venture può essere il partner giusto per il successo della tua attività, scopri qui cosa facciamo.

Da diversi anni opera in Brasile amministrando oltre 30 filiali italiane, in stretto contatto con la camera di commercio italiana a San Paolo e le istituzioni locali, con Borsa Italiana progetto Elite e con i principali studi legali brasiliani collegati al mercato italiano. Graziano Messana è managing partner di GM Venture, società che fornisce servizi di interim management e consulenza ad  aziende straniere che investono in Brasile.

Domanda. Qual è il panorama degli studi legali in Brasile che operano con le aziende italiane?

Risposta. Nonostante i primi due paesi che investono in Brasile restino Cina e Stati Uniti, gli investimenti italiani in questi ultimi anni hanno assunto sempre più protagonismo al punto di vedere nell’ultimo anno l’Italia come primo investitore, grazie anche agli importanti investimenti realizzati da Enel. Ci sono ben otto italian desk negli studi legali brasiliani che si dividono il mercato e sono tutti studi di dimensioni medio grandi che offrono un servizio full service. Alcuni hanno accordi di esclusività con studi italiani e altri invece lavorano con vari studi italiani, ma il denominatore comune è che in Brasile hanno un team di italiani all’interno dei desk. C’è una sana competizione e questo è molto positivo soprattutto per noi che siamo “utilizzatori” di questi servizi.

D. Quali sono le principali criticità che riscontra nel collaborare con gli avvocati che operano a fianco di imprese italiane che vogliono iniziare a operare in Brasile?

R. Si sottovaluta un po’ la giurisdizione brasiliana. Forse perché qui si applica il civil law come in Italia o forse perché può esserci un po’ di gelosia professionale ma di fatto a volte lo studio legale italiano stenta a creare un contatto con uno studio brasiliano o stenta a mettere il cliente in diretto contato con lo studio brasiliano corrispondente. Noi lavoriamo con tutti gli studi e spesso ci chiamano per chiedere consigli su quale struttura legale scegliere in loco. Il consiglio che diamo, dopo avere mostrato magari i pro e i contro delle varie opzioni, è quello di stabilire un accordo chiaro, diciamo un gentleman agreement, in modo tale che si possa condividere con più serenità la relazione e lavorare tutti in modo più armonico. È anche vero però che succede che lo studio italiano ci chiede di contrattare i servizi giuridici brasiliani e limitarci a utilizzare lo studio brasiliano esclusivamente per lo stretto necessario e con un vincolo di budget preciso. Funzionano entrambe come soluzioni.

D. Quali sono i settori su cui prevede maggiori possibilità di business per le impresse italiane in Brasile?

R. Il campo energetico e in testa le rinnovabili, il mondo che gira attorno alle infrastrutturre e tutto l’indotto che segue l’automotive soprattutto dopo gli investimenti annunciati da Fca in questo mese. Anche il settore dell’lot e sicurezza digitale non smettono di crescere.

D. Accesso al credito: quali sono le opportunità per le imprese italiane?

R. Le aziende che hanno una casa madre in Italia hanno un accesso al credito privilegiato perché possono finanziarsi a tassi molto più interessanti rispetto alle aziende locali. Questo indubbiamente provoca un vantaggio competitivo. Inoltre si possono strutturare linee di credito in Reais, con conseguente copertura del rischio di cambio, accedendo a strumenti che sono di facile implementazione e non riservati solo alle grandi imprese ma anche alle piccole e media imprese italiane che investono in Brasile.

Articolo originale.

Leggi altre news

Investire in Brasile, “Che te fa Bene”

Investire in Brasile, “Che te fa Bene”

Chi a buon albero s'appoggia, buon ombra lo ricopre. Il vecchio detto italiano, potrebbe spiegare i motivi che hanno spinto gli imprenditori italiani a investire in Brasile, nonostante la crisi. Il rilascio di oltre 400 milioni di euro da parte del governo italiano...

leggi tutto
Open chat